Natale è passato....o no?


7 commenti
Eh sì, Natale è passato davvero, almeno il calendario ce lo conferma....ed anche questa vaga sensazione perenne di stomaco pieno - non so voi, ma io ce l'ho. Noi abbiamo festeggiato più allegramente possibile, anche se il nostro cuore nasconde una vena di tristezza, e Babbo Natale è stato ben generoso con il mio bimbo buono, che, però, ci ha animato Vigilia e festività con una caparbia febbre a 38,5 che non voleva scendere....come da manuale,  direi! Fortunatamente neppure la febbre alta doma la sua allegria e ne inventa mille ed una per farci sorridere e intenerire!

Se il 25 è irrevocabilmente superato, resta, però, l'aria di festa, siamo sinceri: l'albero acceso, il presepe, i nostri cari a casa senza impegni di lavoro - o di asilo - e merita conservarla più a lungo possibile questa bella atmosfera. Per parte mia ci provo anche qui sul blog con un nuovo post natalizio, dedicato ad una delle sorprese preparate per la festa del nido del mio cucciolo....ve lo avevo promesso, no?

L'idea l'ho presa da un bellissimo post di Clara sul suo blog Diario di una creamamma, che in tanti conoscete, dedicato agli alberelli di Natale commestibili....un alberello di caramelle! perfetto per coccolare i più piccini, no? e quelli mostrati da Clara erano deliziosi, ma poi va sempre a finire che non posso fare a meno di metterci del mio, ed ecco il risultato:


Devo dire che non ne sono rimasta soddisfatta al 100%, ma alla festa è stato accolto con molto entusiasmo e poi avevo promesso, eh!, perciò ho deciso di mostrarvelo. La struttura è fatta arrotolando a cono un cartone ( la scatola di un panettone, per la precisione), sul quale ho incollato strati successivi di striscioline di carta crespa alternando due tonalità di verde, che ho poi modellato un pò con le dita allargandone le piegoline per dare volume alla composizione.


Infine ho spillato la carta delle caramelle di frutta sotto alle striscioline, qua e là, come fossero palline e completato con una stella cometa un pò sui generis - non commestibile, però, precisiamo - sulla sommità. Ho scelto di adottare questa soluzione per non dover scartare le caramelle, come nel caso dell'alberino mostrato da Clara, ed assicurarle più saldamente alla struttura, essendo destinato ad una festa di monelli scatenati. Se l'idea vi piace, tenetela a mente per la prossima occasione, ma fatemi vedere le vostre versioni, ci tengo!

E per lui? cioccolato, arancio e cannella, direi!


3 commenti
Ciao a tutti, stasera vi scrivo da Siena. Siamo a casa dei nonni per festeggiare insieme la Vigilia, mentre la mattina di Natale torneremo dalle nostre parti, dalla mia famiglia....ma non siamo gli unici a fare un pò di pendolarismo in questi giorni. Si cerca di condividere la festa un pò con tutti, no?!

Prima che sia troppo tardi per parlare di regali di Natale, vi mostro dei dolcetti realizzati per dei gentili signori. Eh, sì, ammetto che le mie creazioni sono quasi sempre dedicate a destinatarie di sesso femminile - ad eccezione delle torte di pannolini; questa volta invece dovevo esaudire delle richieste per dei papà e dei nonni, a base di calzini e prodotti da bagno, come d'abitudine.


Ecco qua due pasticciotti gusto arancia e cioccolato, per un nonno golosone....di calzini, confezionati nella bustina di cellophane con una simpatica etichetta, sempre handmade, a tema.


E questi, invece, sono plumcake di Natale, con pasta alla cannella e glassa luccicante....



.....con ingredienti di bellezza, diciamo: un asciugamano da bidet e due piccoli flaconi da viaggio, uno di bagnoschiuma ed uno di deodorante.
Sono curiosa di sapere cosa diranno i destinatari, quando li riceveranno....poi vi aggiorno!

Non so se riuscirò a postare ancora qualche lavoretto domani, perchè al mattino si aprono i regali e mio figlio  cercherà compagnia per  giocare, giocare, giocare tutto il giorno, perciò approfitto di questo spazietto stasera per inviare a tutte tutte le care amiche che mi leggeranno un grandissimo augurio, dal profondo del cuore, perchè possiate trascorrere un Natale di Serenità e di Pace, in armonia e se possibile in compagnie delle persone che più amate. 


Bianche montagne e frutti di swap


3 commenti
"Caro Babbo Natale, mi domandavo: ma dove ti servi come stireria?...già, tu hai squadroni di folletti che amorosamente si prendono cura di te, figuriamoci se una di queste centurie non è addetta ad inamidarti i mutandoni! Come non detto, scusa."

Non mi è caduto un albero di Natale sulla testa, non temete, e non sono impazzita a furia di fissare i riflessi delle palle di cristallo...è che ho non una, non due, montagne di panni da stirare, ma un'intera catena montuosa, una cordigliera mut-andina che incombe sui miei progetti natalizi, percorsa da continui fenomeni tettonici che ne innalzano le altezze....solo oggi si contano 1) rientro della biancheria dell'asilo e 2) ritorno del marito trasfertista con valigia carica di fatiche settimanali! 

La verità è che solo stamani ho finito di consegnare le ordinazioni di Natale, che la mia andatura è oramai a dir poco pachidermica (mancano 20 giorni al parto, anche se non mi sembra vero) e che sui regali per parenti e amici mi sto praticamente ingegnando in tempo reale.... ieri pomeriggio, poi,  è stato dedicato alla preparazione del nostro contributo al buffet della festa del nido di oggi -presto vi posto i risultati-, perciò la cordigliera suddetta continuerà ad incombere ancora per un pò, temo....diciamo che fa atmosfera, va!

Non potevo, tuttavia, attendere oltre a pubblicare i frutti della mia partecipazione allo swap della mitica Marcella del blog Nel baule di Marci, denominato Christmas for you


e terminato lo scorso 18 dicembre, giusto un paio di giorni prima che il mio pacchetto raggiungesse la mia abbinata, la carissima Sabrina di Sciccoserie, che è stata così dolce e paziente con me, nonostante gli sia toccata una scarrettata e ritardataria quale io sono come abbinata.

Ed ecco i bellissimi doni che ho ricevuto da Sabrina:


un'originalissima e preziosa stella di Natale con pietre e perline sui toni del rosso e celeste, colori che, manco a farlo apposta, sono il mio abbinamento preferito per il Natale, accompagnata da una ghirlandina molto festosa,  decorata con una farfallina di sapone ed un coloratissimo e allegro biglietto.



Da parte mia, invece, ho confezionato qualcosa di molto meno prezioso ahimè, ma coerente con i miei soliti pasticci dagli ingredienti utili per le pulizie domestiche:



una ghirlanda di candide rose di neve fatte con panni antistatici e ingentilita da bacche e nastri dorati e 


un piccolo alberello confezionato con un panno per i pavimenti....come dire: i materiali che io uso non sono certamente nobili, ma se la tua soffitta strabuzza di scatole di decorazioni natalizie, le mie puoi utilizzarle per un buon fine, dai, Sabry, vediamola così.

Con un enorme GRAZIE dedicato a Sabrina e anche a Marcella, per la bella iniziativa, passo e chiudo!


Consegne e compitini...sono indietro, ma arrivo.


9 commenti
Eccomi qua, arrancando peggio che se camminassi nella neve alta, ma piano piano sto cercando di tenere fede a  tutti i miei impegni, con la speranza che Natale arrivi presto e con lui un pò di riposo, l'addio  a questa sinusite che non mi abbandona e molte giornate per stare tutti insieme, grazie alle ferie di mio marito, che pare andranno fino all'Anno Nuovo!

Di solito non mi stanco mai di creare, creare, creare, ma quest'anno sta diventando veramente faticoso; meno male che poi i risultati mi ridanno sprint, tranne qualche caso di produzione infelice, che capita a tutti.

Oggi, per esempio, mi sono rinfrancata con queste tre tortine sorelle


Gli ingredienti sono gli stessi per tutte e tre e così pure i colori: panna, rosa pastello e rosa antico, valorizzati da questo nastro di passamaneria double face che ho ereditato non so più da chi e tenuto in un cassetto per un sacco di tempo, finchè oggi è venuta l'occasione di usarlo....lo dico io che non si deve mai buttare niente! (sulle conseguenze anche funeste di questo motto siete tutte edotte e pertanto sorvolo!)


Si diceva...gli ingredienti: un asciugamanino da bidet, due lavette, una crema mani, uno smalto ed una lima, il necessario per una manicure, in due parole, con qualche fioricino e pon pon per decorare, chiaramente....mai farsi mancare una decorazione, quando si può!



Non saprei quale mi piaccia di più, alla fine; forse vederle tutte e tre insieme come  in un cake buffet è la cosa più carina.

Poi c'è ancora una torta, più classica, più colorata e più farcita, perchè nel fare i regali i gusti e le esigenze - si sa - sono molto soggettive.



Queste le consegne. Passando ai compitini, mi restano da girare ad altre talentuose colleghe due graditissimi premi ricevuti di recente. Cominciamo con il premio


gentilmente attribuito dalla carissima Phaedra del blog Farfalla Curiosa, che narra in modo molto interessante le avventure di un'Italiana trapiantata in Medio Oriente, in modo attento, ironico e con generosità intellettuale verso la nuova cultura con cui si confronta.

Grazie ancora Phaedra, e vediamo di rispondere, intanto ai quesiti:

1. Qual è la tua rivista preferita?
Per lungo tempo è stata Le idee di Casa Mia, specialmente in epoca di punto-croce frenetico, ma oggi tutte le riviste sono soppiantate dal web, per quanto mi riguarda, con buona pace di mio marito che guarda sempre con sospetto le scatole piene di riviste attualmente giacenti in cantina. Non ho il coraggio di liberarmene!

2. Qual è il tuo cantante preferito?
Vinicio Capossela per tutta la vita. Adoro il suo genio visionario e pazzoide ed ha una capacità unica, secondo me, di abbracciare tutta la musica, ogni sonorità, ogni stile, ogni eco anche lontana.

3. Qual è il tuo prodotto di make up preferito?
Ehmmmm....di questi tempi sono più acqua e sapone della bella lavanderina, ma di solito diciamo che non esco mai senza eyeliner, kajal o matita, insomma, qualcosa di scuro tra le ciglia per valorizzare lo sguardo.

4. Qual è il tuo film preferito?
Difficile davvero, questa. Non sono più stata al cinema da due anni e 9 mesi (l'età di mio figlio, per capirsi) e credo che se ci andrò adesso per le feste con la complicità di qualche nonno sarà per vedere l'Hobbit. Mio marito mi ha contagiato connla fantascienza, ma mi sono sempre nutrita un pò di tutto, cinematograficamente parlando, tranne l'horror, quello proprio no, ecco!

5. Qual è la tua youtube guru preferita?
Non frequento molto you tube, ma ogni tanto guardo i video di Sweet Bio Design, perchè lo scrapbooking mi attira molto e lei è bravissima e molto chiara. Vi consiglio anche il blog.

6. Dove ti piace vivere?
Domanda complessa anche questa, che in questo momento solleva un polverone esistenziale: qui, vicino alla mia ampia e articolata famiglia, in campagna perchè i miei figli possano stare più possibile all'aria aperta, in Svezia dove il concetto di civiltà non è sparito come qui, negli Stati Uniti, dove mio marito potrebbe trovare soddisfazione alle sue aspirazioni di carriera e riconoscimento per i suoi meriti....è un brutto momento per dare una risposta sola.

7. Quante scarpe possiedi?
Parecchie paia, ma l'80% sono più vecchie di 3 anni. Prima - di diventare mamma - ne ero abbastanza maniaca. Ora potrei vivere con paio di jeans, un maglione e stivali rasoterra per tutto l'inverno.

8. Qual è il tuo colore preferito?
Verde, direi.

9. Indica i tuoi tre cibi preferiti:
Melanzane, come se piovessero. Gelato, in ogni stagione. Un panino al prosciutto crudo...ancora un mese e ti avrò!

Bene, adesso si tratta di girare il premio a qualche collega con meno di 200 follower. Temo di non aver neppure capito bene quanti blog devo indicare e la scelta non è semplice, ma vado d'impulso:

Blue bells design, perchè invidio il suo stile impeccabile, inaccessibile ad una pasticciona come me.
Le creazioni di Annucola, perchè sono affascinata dallo scrapbooking e perchè mi piace confrontarmi con chi ha la mia stessa passione a sfornar pasticcini!
Sciccoserie, perchè Sabrina si meriterebbe una statua, invece che un premio, per la pazienza che ha avuto con me, ma anche per le sue creazioni preziose e non, ma sempre eclettiche e di grande gusto.
Un piano b, perchè Eleonora mi affascina ora con manicaretti deliziosi, ora con creazioni moooolto belle ed originali...non saprei quali scegliere.


Naturalmente l'invito è a visitarli tutti: ogni blog è un affascinante mondo pieno di sorprese! A presto!







Ritratto di una scarrettata, con tortina confettata


11 commenti
Immaginate una figura  femminile, dalla pancia decisamente pronunciata, infagottata in 7 sciarpe e mantelle - è tutto troppo stretto di questi tempi -, una ricrescita di 8 mesi nei capelli, avanzare zoppicante per una improvvisa sciatica - dovuta al peso un pò sbilanciato sul davanti, direi - e con un fazzoletto perennemente appiccicato sotto il naso - causa mercatino polare di domenica scorsa - tra asilo, supermercato, ordinazioni sempre in ritardo e una buona dose di disavventure giornaliere....una bella scarrettata, direte voi....ecco, sono io, definizione calzante!

Da questa sintetica presentazione credo che abbiate capito  non solo che sono un pò in fase di commiserazione da mamma con marito assente, ma anche che alla fine ho partecipato al mercatino di Empoli di domenica 9 e me ne posso dichiarare soddisfatta, anche se i tempi di crisi si sentono forti e chiari, con sensibile abbassamento della spesa media prevista per regalo. Ciononostante, il bilancio finale è stato molto positivo, anche grazie al prezioso aiuto della mia coraggiosa cugina Elisa, che,  temprata da una lunga carriera di scout, ha resistito tutto il giorno al freddo polare! polare davvero, credete!

Nonostante questo e nonostante le confortanti previsioni meteo per il fine settimana prossimo, ho dovuto rinunciare a replicare la prossima domenica...con grande dispiacere, ma anche con grande convinzione, perchè le mie energie residue sono veramente scarse e grazie al Cielo ho ancora molte ordinazioni da evadere, uno swap  da completare ( povera Sabrina, in perenne attesa!) e un terremoto alto un soldo di cacio da arginare da sola. Mi scuso con tutti quelli che si aspettavano di rivedermi in Piazza Farinata degli Uberti e li invito a contattarmi: se hanno voglia sono a loro disposizione!

Tendo un pò alla logorrea ultimamente, vero....ahi ahi, sarà meglio che vi mostri la tortina di oggi, và:


Fragola e confetto, confetto e fragolino
che questa torta ti porti gioia e fortuna, bel bambino!

Piccola rima e piccola torta per un piccino che ancora deve nascere e a cui ho voluto dedicare un tocco di rosso in mezzo al classico celeste, non solo per assonanza col Natale, ma anche per augurargli una dose extra di fortuna. Chi non ne ha bisogno di questi tempi?




Che settimana! consoliamoci con una torta....e un premio


17 commenti
Che settimana, ragazze! mamma azzoppata, marito in trasferta, bimbo malato in sciopero delle medicine - perchè l'antibiotico, si sa, puzza! e meglio rinunciare ai cartoni animati, alle caramelle, ai giochi preferiti che zuppare la punta della lingua in un cucchiaio di sciroppo! - ordini da evadere, pancione pesantissimo....che faticaccia!
Aggiungiamo che oggi il marito trasfertista è tornato con il proposito irremovibile di spostare metà dei mobili di casa per far posto alla pulzella nascitura - per carità, andava fatto, ma altra faticaccia, terminata alle 8 di sera.....bilancio finale: sono sfinita e non sono riuscita ad organizzare tutto il necessario per il mercatino che avevo in programma domani a Monsummano Terme! sig! devo rinunciare! sig!....solo voi potete capire il mio smacco, ma manteniamo il controllo, una giornata di riposo mi ci vuole, perchè poi domenica si riparte per un altro mercatino, a Empoli. Lì almeno ho un'aiutante incaricata per tutta la giornata, i suoceri a casa a pensare al piccino ed il meteo più favorevole...bene Daniela, meglio così! (sotto sotto mi sto mangiando un'ala di fegato dal nervoso lo stesso, ma non lo dico a nessuno).

Purtroppo molte delle creazioni realizzate in questi giorni non le ho neppure fotografate, dalla fretta, però dopo aver sopportato questo sfogo, vi meritate di vedere qualcosa di carino ed ecco qua una torta di pannolini un pò "nuova"...


Nuova perchè per la prima volta l'ho realizzata con una struttura monopiano e decorazioni a 360 gradi, sui toni del rosa e del lilla e con una ricca farcitura ( è destinata alla cugina di mio marito, una ragazza carinissima, piena di talento - balla alla Scala, mica alla sagra del fungo porcino! - e contagiosamente allegra!).


Tutto è partito da questo allegro coniglietto e da un completino tenerissimo, che ho comperato anche per la mia bimba, perchè mi piaceva troppo....la magliettina la vedete, i pantaloncini sono quel pasticciotto rosa decorato con batuffoli di ovatta che vedete a destra.


Sul retro c'è un tubetto di crema ed un pasticciotto a base di body, nonchè....


il codino morbidoso del signor Tippetè!



Ed ecco una visione aerea....già mi sento meglio, via....non si dice forse che la bellezza salverà il mondo? passatemi la presunzione, ma stasera ho bisogno di tirarmi un pò sù.

Chiudo, infine, ringraziando infinitamente Lia per avermi voluto assegnare il premio Dardos.....sono lusingata e lieta, ma un pò incasinata, l'ho già detto, perciò devo rimandare i compiti, scusate.


Work in progress e grazie infinite!


10 commenti
Carissime amiche, mi sento decisamente in colpa con voi, per non essermi fatta viva per una intera settimana, nonostante i vostri affettuosi messaggi e commenti.
Il fatto è che il momento è catartico, come si suol dire, per una serie di complicazioni familiari - non sono la prima a dirlo, ma speriamo proprio che il nuovo anno porti un pò più di fortuna a tutti voi ed anche dalle nostre parti! - per una intensificazione della lievitazione della mia pancia - prima del giorno fatidico prometto di farvene vedere una foto - e per un notevole carico di lavoretti che sto preparando, a seguito di numerose gentili richieste e di alcuni mercatini in programma.

Non che vi prenda per San Tommaso, ma dato che ci siamo vi mostro un pò delle scorte che sto preparando...


un pò di torte di panni per le pulizie....


un vassoio pieno di altre tortine per pulizie e una scorta di pasticcini con lavetta e spugnetta trucco....


tre - solo tre, ma ne sono in arrivo molte altre - tortine con asciugamano, crema, spugnette e vari accessori di bellezza e alcuni dolcetti con lavetta e smaltino decorate con "topping al cioccolato, pistacchio o fragolina". Magari alla prima occasione ve li mostro meglio con una foto più decente.

La seconda e più importante parte di questo post voglio,  invece, dedicarla alle molte molte amiche che in questa settimana hanno fatto cadere una pioggia di premi sul mio blogghettino da 4 torte, lasciandomi sempre più felice e commossa ad ogni premio! Non lo dico per fare la modesta, ma so che questo angolino del web meriterebbe molte migliorie, che è un pò monotematico, diciamo (dopo un pò faccio venire il diabete a chiunque!), e certo non si giova di nessuna strategia promozionale -  che vergogna, la laurea in Scienze della Comunicazione almeno per mia soddisfazione personale potrei usarla, no?....insomma riconosco un sacco di limiti alle mie pagine web ed anche alle mie creazioni, ma sono lo specchio più autentico di me, un pò trascurata, ma poi pignola su qualche dettaglio, piena di colori nel cuore e nella mente, ma non sempre propensa a mettersi a nudo fino in fondo, sicuramente appassionata da matti a questi miei giochi creativi....
Così sappiate che sono sincera fino in fondo quando vi ringrazio di tutto cuore per il vostro apprezzamento e per i riconoscimenti che mi avete voluto attribuire: grazie grazie grazie e ancora grazie! mi avete regalato dei momenti di soddisfazione preziosi e ve ne sono grata tanto tanto, ecco!

Ma vediamo meglio....(abbiate pazienza di leggere ancora qualche riga, via), in ordine cronologico, ho ricevuto:


da Patrizia di Marmellata di coccole, da Claudia di Gli eventi di Claudia, da Rita di Creazioni Rita C. e da Mina di Minù e i suoi pasticci.....ma quanto amore, ragazze! mi avete ricoperto di dolcezza con questo premio ed ognuna di voi a suo modo ne è un'esperta, perciò tutti i miei lettori sono caldamente invitati a venirvi a trovare, capitooooo!
Poi


mi arriva dritto dritto da Vanna di In cucina con Vanna: incantata e deliziata, Vanna, dal premio ed anche dalle tue ricette devo dire, grazie!
Ed infine


da Phaedra, dell'interessantissimo blog Farfalla Curiosa, ossia le avventure, raccontate con ironia ed intelligenza, di una donna occidentale trapiantata in Medio Oriente: tutto da scoprire! Grazie anche a te Phaedra, davvero! Ora posso dire di avere una follower anche dal deserto ;-)

Aggiungo solo, per chiudere, che in realtà i primi due premi avevo già avuto l'onore di riceverli poco tempo fa, perciò chiedo scusa se non li rigiro ancora una volta ad altri blog, ma non credo sarebbe giusto farlo, perdonatemi. Per il terzo farò molto volentieri i miei compitini, ma non stasera, anche perchè oramai, alla 70esima riga di post nessuno sta più leggendo, diciamo la verità. Allora buonanotte a tutti, per ora e a prestissimo!






Il pic-nic di Natale


19 commenti
26 novembre. Bene bene, la distanza da oggi alla più amata delle festività si riduce ed io non posso fare a meno di tornare al tema delle decorazioni e delle strenne di Natale, non prima di raccontarvi che ieri si è tenuto il mercatino mensile di Borgo a Buggiano e che sono abbastanza soddisfatta della mia partecipazione.
L'affluenza non è stata eccezionale, ma i miei lavori hanno riscosso un certo interesse e spero di aver intessuto qualche conoscenza promettente! Devo ringraziare, in ogni caso, la santissima mammina e le mie sprintose cugine che mi hanno dato il cambio per qualche ora, per riposare un pò e dedicarmi un pò al monello, conciato per le feste da un bel raffreddore. 


Ed ecco qua la creazione del giorno: un cestino ben fornito (di panni per le pulizie) per il pic-nic di Natale. In realtà è l'ultima delle ordinazioni ricevute in questi giorni, ma la prima che ho realizzato, perchè se c'è una richiesta nuova, diversa dal solito, il mio cervellino inquieto ci gira intorno e non ho pace finchè non vedo concretizzato il progetto! E' così, non me ne vogliano le gentili persone che sono ancora in attesa delle loro ordinazioni!




Prima che scadano i termini, non posso dimenticare di partecipare anche con questo progetto al Christmas Time Linky Party di Squeezeart e Topogina. Non dimenticate che dopo il 30 iniziano le votazioni!! Conto su di voi!!

Torta alla rosa candita


13 commenti
Care amiche, intanto vi annuncio che coraggiosamente mi sono messa in pista per un nuovo mercatino, domenica 25 novembre a Borgo a Buggiano, in Piazza Mercato del Bestiame....tutti i miei lettori locali sono invitati, naturalmente. E naturalmente non faccio altro che  consultare il meteo in cerca di rassicurazioni: per ora pare che sarà nuvoloso, ma senza precipitazioni. Sono diventata peggio di Giuliacci o di un contadino che studia il tempo per la semina!

Intanto continuiamo con le creazioni con una nuova torta di pannolini, tutta rosa pallido, destinata a prendere il largo, domani, per Spoleto.



Tre piani di morbidezza popolati da qualche tenero orsetto, anzi orsetta, per una bambina di cui, in realtà non conosco il nome e per la quale ho potuto personalizzare poco la composizione.


Mi sono fatta ispirare da questo bel lenzuolino, ricamato a mano dalla mia talentuosa mammina ed ho aggiunto qualche regalino utile e ben mascherato, come sempre: un body, un pacchettino di amido per il bagnetto, un cucchianino in plastica, due flaconcini di shampoo e bagnoschiuma da viaggio, un paio di calzini, un bavaglino ed un delizioso cappellino lavorato ai ferri, sempre dalla mamma!


Il cappellino di lana si presta perfettamente a fare da cupcake in cima alla torta, mentre il bavaglino è diventato un lecca lecca e i calzini un pasticcino mignon.



Per un tocco decorativo in più ho rivestito lo strato intermedio con un centrino da pasticceria ed ho aggiunto un orsetto adesivo glitterato. 

Ora manca solo la filastrocca:

In questo giorno così speciale
che cosa è il caso di regalare?
Un tenero cucciolo come te
meriterebbe dolcetti e bignè,
un nido morbido come un pulcino
profumo di rose e una orsetta vicino,
ma dalla mie mani di cuoca impazzita
è uscita una torta di rosa candita,
con qualche sorpresa un pò mandorlata,
per ben tre piani di cotone impastata.
Se sia buona non lo so,
magari assaggiane un pò,
ma sappi che certo ti porterà
infiniti auguri per te, mamma e papà.

Il bauletto goloso


11 commenti
Eccoci qua, con l'invenzione del giorno, questa volta nata sotto il sole e non sotto le coperte, come l'altra sera - fortunatamente a cose normali siamo una famiglia di ghiretti!

Tutto nasce dalla richiesta della tata preferita del mio monello, che dovendo programmare il regalo di Natale per una cuginetta di 15 anni, mi chiedeva informazioni su una torta di asciugamani...mumble mumble, dato che gli asciugamani a 15 anni credo suscitino ben poco entusiasmo, le ho proposto un bauletto di dolcezze, da bagno, diciamo.


Si presenta in questo modo, con un effetto vedo non vedo,  e all'interno nasconde....


un piccolo rifornimento di pasticcini e dolcetti vari. Vediamo un pò:


Un muffin con asciugamanino bianco e smalto glitterato ed un pasticcino con lavetta rosa e piccolo piumino da cipria, tanto per cominciare.


Poi una spugnetta di cellulosa decorata con dettagli di pannolenci come fosse una tortina  ed un biscotto glassato-applicatore di silicone per fondotinta...


ed infine una lima poffy (aiuto, credo si dica così ma non sono certa...insomma, sono quelle lime a forma di parallelepipedo, di solito bianche, avete capito, dai!) travestita da caramellona ed un misterioso pacchettino fiorito che in realtà è una cuffia da doccia.

Sinceramente io a 15 anni ero una cosa a metà tra una bambina e un ragazzo...nel senso che di femminile avevo poco o niente, ma mi rendo conto che oggi le ragazzine di quell'età hanno già una specie di diploma di estetista ad honorem e credo che possano apprezzare questo pic-nic di accessori...o almeno spero. Io mi sono molto divertita a crearlo!





Intervallo verde e giallo


6 commenti
Buon lunedì a tutte! Tanto per cominciare vi racconterò che sono reduce da un tristissimo mercatino che ha avuto luogo ieri  nel mio paese, dove ho venduto giusto il minimo per riprendere le spese, sig! In effetti dovevo saperlo che questa non è una buona piazza, ma era tutto novembre che aspettavo di fare un mercatino e puntualmente ogni domenica pioveva e piuttosto che rimanere a casa ho voluto provare, va bhè! Speriamo che i prossimi siano migliori, dato che il Natale si avvicina e credo che con l'inizio di dicembre cominci anche la corsa al regalo....

Intanto nella mia pasticceria continuano anche le lavorazioni extrastagionali. Facciamo, dunque, un intervallo tra le portate festive con una tortona destinata ad un bebè che sta per nascere, ma resta ancora in incognito....maschietto? femminuccia? non si sa...e allora, via con i colori "neutri", verde, giallo e arancio.


Ancora una volta la foto non rende giustizia alla creazione, ma oggi qui piove e c'è il sole, perciò non si trova un angolo di luce accettabile.
Nel dettaglio la torta contiene due pacchi di pannolini taglia 2, un accappatoio a triangolo con il granchietto sul cappuccio, un body a palloni gialli e verdi, un paio di calzini giallini con un topino rosso, un sacchettino di amido per il bagno, un delizioso bavaglino ricamato a mano con un bruchetto ed un sonaglino colorato a forma di giraffa.


Credevo che senza sapere il sesso del bebè non sarei riuscita a comporre la filastrocca, ma alla fine quattro versi in croce sono usciti anche questa volta, e ve li lascio, povere le vostre orecchie!

Oggi c'è una sorpresa per te: 
se è la cicogna che porta i bebè,
gli auguri, invece, quelli speciali
li portano altri allegri animali!
Lesti si sono arrampicati
su questa torta: li avevo invitati
per decorare coi loro musini
questo strano dolce di pannolini.
E' venuto il bruchetto di 1000 colori
e la giraffa che bruca tra i fiori
nella caramella si nasconde un topino
ed il granchietto ti butta un bacino.
L'orso buffino è arrivato lassù
e per farti sorridere ha messo un tutù...
e il loro coro ti augurerà
infiniti giorni di felicità!




Segnaposti di notti insonni


9 commenti
PREMESSA: stanotte ho dormito poco e male, causa le inquietudini notturne del piccolo di casa che mi ha chiamato a squarciagola una volta ogni 45 minuti dalle 4 alle 6.30 e poi alle 7.20 ha deciso che era "gionno" e di gionno non si dorme più!

Sorvolo sulle cause di questo sonno intermittente, sennò mia mamma comincia con la paternale che chi è causa del suo mal pianga se stesso etc. etc.

QUINDI: che fa una pazza creativa di notte, quando non riesce a dormire? Elementare, direi: escogita qualche nuova creazione. Eccole qua....


Piccole composizioni di panni per pulizie nel barattolino vuoto dell'omogeneizzato: in sostanza sono due panni antistatici in ogni vasetto, uno a riempire, ed uno arrotolato in forma di candida rosa,  ed una spugnetta abrasiva ripiegata di sbieco per fare, diciamo, da sfondo. Non possono mancare nastri e lustrini, perchè sempre di Natale si tratta, ma dato che Natale non è solo il classico abbinamento rosso, verde e oro, eccone due versioni alternative:



argento e bluette, con una minipallina originariamente bianca, da me decorata con colla glitterata



e fucsia, forse la mia preferita, complice l'idea di avvolgere il vasetto in una candida rete da fioraio.

L'idea notturna era che fossero segnaposto per la tavola di Natale, ma anche per un piccolo pensiero sorprendente, possono andare, no?

Se poi non vi piacciono, ragazzi, va bhè, posso sempre dire di averle concepite in una notte tormentata,  che fa un pò eroina romantica.....


Naturalmente anche con questo post partecipo al Christmas Time Linky Party di Squeezeart e Topogina