Soffici dolcetti


5 commenti
Bene, bene, bene, anche settembre è finito e, seppur con un clima un pò improbabile per la stagione, si è affacciato il signor Ottobre, portandomi una novità, un pò dolce, un pò amara.
La sorte -diciamo, la sorte- ha voluto far naufragare il  mio proposito di rientrare a lavoro full-time e questo mi ha portato la prospettiva di una maternità un pò magrolina, che certo non mi riempie di gioia, ma anche la possibilità di investire il tempo libero riconquistato in nuove e vecchie attività creative, grazie all'aiuto della cara nonna (santa subito), che, liberatasi del suo lavoro stagionale, si è letteralmente impadronita del monello!

Ed ecco che dall'inizio della settimana mi sono gettata nelle lavorazioni, in vista del primo obiettivo della stagione autunnale, il MERCATINO DEL PROSSIMO 7 OTTOBRE!!!
Ho bisogno di riassortire un pò di merce varia, per dare un'aspetto accettabile al mio banchetto, e con l'entusiasmo che mi spinge non mi fermerei un attimo, ma ogni tanto qualche doloretto qua e là mi rammenta che ho anche una discreta panciotta da portare e cerco di centellinare le energie.

Intanto vi mostro qualcosa di quello che ho preparato per domenica: muffin di lavette e tortine di asciugamani, per piccoli, soffici pensieri.


Il muffin di lavette è la quintessenza della semplicità come creazione: una lavetta arrotolata, decorata con un "confetto" di carta (pallina da cerbottana) ed inserito in un bicchierino di cartacrespa al posto del pirottino.
Finora ho sempre decorato i pirottini con colori e decori in tono con la lavetta, ma questa volta ho preferito un decoro neutro, uguale per tutti con una piccola etichetta che recita "handmade cotton cake", scritta e decorata a mano sulla carta scura di una busta della spesa. 





Sono rustiche certo, ma vi dirò, a me piacciono proprio.


Ecco, invece, le tortine, vaniglia, mora e panna e cioccolato. Per ognuna un asciugamanino da bidet, una spugnetta da trucco e un piccolo flacone di crema per le mani o, in alternativa, una saponetta. Sempre un piccolo pensiero, ma un pò più....diciamo, più farcito e decorato. Eccone una da vicino:


Qui a decorare ho usato un batuffolo di ovatta, dei dettagli in pannolenci, un pirottino arricciato e qualche fragolina e ciliegina, ma chi più ne ha più ne metta...non c'è limite alla fantasia, giusto?


5 commenti:

  1. Che meraviglia! I muffin sono sempre tenerissimi ma le tortine fatte con un solo asciugamano sono proprio super! Spero che almeno il mercatino possa andarti bene, così ti risolleverà un po' il morale :o)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero tanto anch'io! Intanto faccio la danza del sole...in questa stagione non si può stare mai tranquilli! grazie di cuore

      Elimina
  2. MOlto belli cara Tata!!! MA come hai fatto i pirottini di carta crespa? e' difficile?
    Le etichette fatte a mano sono bellissime, brava, vedrai che il mercatino andrà bene!!
    Un baciO!

    RispondiElimina
  3. grazie grazie, ma ora forse dicendo pirottini ho un pò esagerato...insomma, faccio una striscia di cartoncino ondulato, la spillo in forma di anello e ci incastro la lavetta arrotolata, poi ritaglio un'altra striscia di carta crespa, la avvolgo intorno a tutto e modello il bordo con le dita. Non sono veri e propri pirottini, ma la carta crespa rende un ottimo effetto. baci baci

    RispondiElimina

Sono tutt'orecchi!